Concistoro 2020, tutti i segreti dei nuovi cardinali elettori creati da papa Francesco (parte due)

Hanno ricevuto lo zucchetto rosso (il copricapo da cardinale) Cornelius Sim, che viene da una terra dove nemmeno esistono diocesi, e Jose Fuerte Advincula che viene invece dalla terza nazione mondiale per numero di cattolici

Papa Francesco ha creato altri 13 cardinali nel concistoro del 29 novembre. Nove sono elettori e quattro non elettori.
Qui sotto trovate i nomi degli ultimi cinque elettori e tutto quello che dovete sapere su di loro. In fondo alla scheda di ciascuno trovate anche la data di uscita dal conclave (al compimento degli 80 anni)

JOSE FUERTE ADVINCULA, arcivescovo di Capiz (Filippine). È nato a Dumalag il 30 marzo 1952 nella stessa arcidiocesi in cui ora esercita il suo ministero. Ha frequentato i corsi di teologia presso l’Università Santo Tomas di Manila (Filippine). Nominato il 15 luglio 2001 vescovo di San Carlos, ha ricevuto la consacrazione episcopale l’8 settembre successivo. Il 9 novembre 2011 è stato trasferito alla sede metropolitana di Capiz.
DA SAPERE: Le Filippine sono uno dei due paesi asiatici con la maggioranza dei fedeli cattolica. L’altro è Timor Est. Si tratta di un’eredità delle colonie: il primo paese era spagnolo fino al 1898, il secondo portoghese fino al 1975.
USCITA DAL CONCLAVE: 2032

CELESTINO AOS BRACO, cappuccino, arcivescovo di Santiago del Cile. È nato ad Artaiz, arcidiocesi di Pamplona (nord della Spagna) il 6 aprile 1945. Cappuccino dal 1967, è stato ordinato sacerdote a Pamplona l’anno successivo e inviato nel 1983 in Cile dove ha ricoperto vari incarichi. Nominato vescovo di Copiapò (centro-nord del paese) nel 2014, il 23 marzo 2019 è stato scelto come amministratore apostolico dell’arcidiocesi di Santiago del Cile e il 27 dicembre come arcivescovo.
DA SAPERE: Ha esercitato il suo ministero sia in Spagna che in Cile ed è uno dei due cardinali cappuccini ordinati in questa tornata. L’altro è padre Raniero Cantalamessa.
USCITA DAL CONCLAVE: 2025

CORNELIUS SIM (nella foto, scattata da un parrocchiano), vicario apostolico in Brunei. È nato a Seria (Brunei) il 16 settembre 1951. Ha conseguito la laurea in ingegneria presso la Dundee University in Scozia e un master in teologia presso l’Università francescana di Steubenville, Ohio. Ordinato sacerdote nel 1989, nel 1995 è stato nominato vicario generale del Brunei e il 21 novembre 1997 Prefetto apostolico (l’equivalente del vescovo nelle zone di missione dove il cattolicesimo non è ancora radicato).
DA SAPERE: Viene da un piccolo paese noto principalmente per due cose: il figlio del sultano e le recenti restrizioni alla libertà delle minoranze religiose (quindi non musulmane) e degli omosessuali.
USCITA DAL CONCLAVE: 2031

AUGUSTO PAOLO LOJUDICE, arcivescovo di Siena-Colle Val d’Elsa-Montalcino. Nato a Roma il primo luglio 1964, dopo la maturità classica ha conseguito la Licenza (laurea magistrale) in teologia. È stato ordinato sacerdote il 6 maggio 1989 per la diocesi di Roma. È Segretario della Commissione Episcopale della Cei per le Migrazioni: una carica che molto probabilmente ha influenzato la sua nomina. Ad esempio, così parlava del decreto sicurezza bis appena approvato. Il 6 maggio 2019 papa Francesco lo ha nominato arcivescovo di Siena-Colle Val d’Elsa-Montalcino.
DA SAPERE: È il decimo cardinale senese della storia. L’ultimo fu Antonio Felice Zondadari, creato cardinale nel 1801 da papa Pio VII (il papa alle prese col marchese del Grillo e imprigionato da Napoleone). Ah, ha la cattedra in una chiesa bellissima. Visitatela, quando potremo.
USCITA DAL CONCLAVE: 2044

MAURO GAMBETTI, francescano e fino alla porpora Custode del Sacro Convento di Assisi (fattore che ha certamente influito nella nomina). Nato il 27 ottobre 1965 a Castel San Pietro Terme (Bologna), dopo la laurea in ingegneria meccanica presso l’Università di Bologna ha iniziato ufficialmente il suo cammino nell’Ordine dei Frati Minori Conventali. Dopo il Baccalaureato (laurea triennale) in teologia presso l’Istituto Teologico di Assisi, ha conseguito la Licenza (laurea magistrale) in Antropologia Teologica presso la Facoltà Teologica dell’Italia Centrale di Firenze. È stato ordinato sacerdote l’8 gennaio 2000 a Longiano (Forlì -Cesena): sono passati solo vent’anni ed è già cardinale.
DA SAPERE: Diventa il terzo cardinale più giovane di tutto il collegio. Il primo è l’arcivescovo di Bangui, la città della repubblica centrafricana dove il papa ha aperto il Giubileo della Misericordia nel 2015.
USCITA DAL CONCLAVE: 2045

Come dopo ogni suo concistoro, Francesco si è recato da papa Benedetto XVI che appare capace perfettamente di intendere nonostante qualcuno avesse fatto congetture su un suo stato di salute peggiorato. I due papi e i cardinali hanno recitato la Salve Regina, millenaria preghiera mariana.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...