Concistoro 2020, tutti i segreti dei nuovi cardinali elettori creati da papa Francesco (parte uno)

Dal primo cardinale afroamericano Wilton Gregory a Marcello Semeraro, sostituto del cardinal Becciu alla Congregazione che si occupa delle canonizzazioni. A questo Francesco ha detto affettuosamente: “Comportati bene”

Papa Francesco ha creato altri 13 cardinali nel concistoro del 29 novembre. Nove sono elettori e quattro non elettori.
Qui sotto trovate i nomi dei primi quattro elettori e tutto quello che dovete sapere su di loro. In fondo alla scheda di ognuno trovate anche la data di uscita dal conclave (al compimento degli 80 anni).

MARIO GRECH, Segretario Generale del Sinodo dei Vescovi, un organo consultivo del papa introdotto da Paolo VI. Nato a Qala (Malta), sulla piccola isola di Gozo, il 20 febbraio 1957. Il 26 novembre 2011 Papa Benedetto XVI lo ha nominato vescovo di Gozo dove è rimasto fino al 2 ottobre 2019. Il 15 settembre 2020 è stato nominato Segretario Generale del Sinodo dei Vescovi.
DA SAPERE: Malta è uno dei paesi più cattolici al mondo e uno dei luoghi in cui il pontefice sarebbe dovuto andare nel 2020.
USCITA DAL CONCLAVE: 2037

MARCELLO SEMERARO (nella foto), prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi. Nato a Monteroni di Lecce il 22 dicembre 1947. Dal 2004 è stato vescovo di Albano Laziale, a sud di Roma e non lontano dalla residenza estiva papale di Castelgandolfo. È stato anche segretario del ‘Consiglio di Cardinali’ che aiutano il papa nella riforma della Curia (riforma per ora in gran parte solo annunciata). Nel 2020 è stato nominato Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi al posto del cardinal Becciu cui è stato tolto il diritto di partecipare al conclave.
DA SAPERE: Il papa gli ha detto affettuosamente: “Comportati bene” al momento della nomina. È considerato vicino al mondo LGBT cristiano: Albano da sei anni ospita il loro evento.
USCITA DAL CONCLAVE: 2027

ANTOINE KAMBANDA, arcivescovo di Kigali (capitale del Ruanda). È nato il 10 novembre 1958 nell’arcidiocesi in cui ora esercita il suo ministero. Nel 2013 è stato nominato vescovo della diocesi di Kibungo fino al 2018 quando papa Francesco lo ha nominato arcivescovo di Kigali.
DA SAPERE: Tutti i membri della sua famiglia sono stati uccisi durante il genocidio contro i tutsi del 1994, tranne un fratello che vive attualmente in Italia.
USCITA DAL CONCLAVE: 2038

WILTON D. GREGORY, arcivescovo di Washington. È nato il 7 dicembre 1947 a Chicago (Illinois). È stato nominato vescovo ausiliare di Chicago nel 1983 e nel 2004 è stato nominato arcivescovo di Atlanta (Georgia). Il 4 aprile 2019 papa Francesco lo ha nominato arcivescovo di Washington.
DA SAPERE: Come riporta Repubblica, tra il 2001 e il 2004 ha chiesto una svolta in Vaticano per proteggere i bambini vittime degli abusi sessuali. È il primo cardinale afroamericano.
USCITA DAL CONCLAVE: 2027

Come dopo ogni suo concistoro, Francesco si è recato da papa Benedetto XVI che appare capace perfettamente di intendere nonostante qualcuno avesse fatto congetture su un suo stato di salute peggiorato. I due papi e i cardinali hanno recitato la Salve Regina, millenaria preghiera mariana.

2 pensieri riguardo “Concistoro 2020, tutti i segreti dei nuovi cardinali elettori creati da papa Francesco (parte uno)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...